BCC PORDENONESE E MONSILE DONA BENI ALIMENTARI ALLE CARITAS DI PORDENONE E DI TREVISO

 

Firmati oggi gli accordi tra la nostra Banca, la Fondazione Buon Samaritano (Caritas Diocesana di Concordia – Pordenone) e la Cooperativa La Rossa Pezzata FVG
e tra la Banca, la Servitium Emiliani Onlus (Caritas Tarvisina) e la Cooperativa La Rossa Pezzata FVG
per l’acquisto di beni alimentari a favore dei più bisognosi per un intervento complessivo di oltre 10mila euro.

BCC Pordenonese e Monsile si mobilita per il territorio.
La Banca di Credito Cooperativo, anche attraverso la propria Mutua Monsile con te, ha firmato oggi l’accordo per l’acquisto di prodotti alimentari della Cooperativa La Rossa Pezzata FVG per un importo complessivo di oltre 10mila euro a sostegno di due iniziative della Caritas, ovvero l’Emporio Solidale a Pordenone e la Mensa Diocesana a Treviso.

A Pordenone, ogni settimana la Cooperativa consegnerà, dunque, prodotti alimentari freschi e di qualità, provenienti direttamente dagli allevatori friulani, all’Emporio Solidale di Viale Montereale (gestito dalla Fondazione Buon Samaritano della Caritas Diocesana di Concordia – Pordenone), che si occupa da un paio d’anni della distribuzione di cibo e prodotti di prima necessità alle oltre 280 famiglie in difficoltà del territorio.

Analogamente a Treviso, ogni settimana, la Cooperativa consegnerà i prodotti alimentari freschi e di qualità alla Servitium Emiliani Onlus della Caritas Tarvisina, che si preoccuperà successivamente di selezionare e immagazzinare i beni in base alle proprie necessità. La gestione dei prodotti sarà affidata a don Davide Schiavon, che ogni giorno accoglie le persone senza fissa dimora e i bisognosi che si recano presso la Mensa Diocesana per ricevere un pasto caldo.

Questi accordi si inseriscono nel piano di sostegno della banca alle organizzazioni che perseguono fini sociali e caritatevoli nel territorio del Friuli Venezia Giulia e del Veneto e permetteranno di perseguire un duplice scopo.  

Creando sinergia tra i soggetti, oggi firmatari, la Bcc vuole sostenere le cooperative del territorio in un periodo incerto a causa della crisi dovuta alla pandemia e dare un aiuto concreto a tutti i bisognosi, garantendo un pasto caldo realizzato con prodotti di eccellenza locali a condizioni di assoluta convenienza riservate dalla Cooperativa a questa specifica iniziativa.

D’altronde BCC Pordenonese e Monsile è da sempre attenta alle necessità del territorio, avendo distribuito anche nel 2020 aiuti del valore totale di 700mila euro per opere di beneficienza e sostegno alle associazioni di Friuli Venezia Giulia e Veneto.

Tra le iniziative portate a termine rientra anche la recente donazione di due pick-up alle sedi della Protezione Civile di Pordenone e Treviso.

 

In questo momento di incertezza e difficoltà BCC Pordenonese e Monsile vuole offrire un aiuto concreto a chi è meno fortunato – ha dichiarato il Presidente di BCC Pordenonese e Monsile Antonio Zamberlan. “Una vera banca del territorio non deve infatti soltanto fornire servizi agevolati e soluzioni in ambito finanziario ai propri soci e clienti, ma deve farsi promotrice di iniziative che aiutino tutto il territorio ad affrontare le difficoltà, soprattutto in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo.Sappiamo che servirà tempo e impegno per ripartire, ma con gli accordi firmati oggi a Pordenone e a Treviso vogliamo dare un segnale importante: bisogna rimanere sul territorio sostenendo concretamente quelle attività che portano un valore aggiunto e un aiuto concreto a chi ne ha più bisogno. L’auspicio è che a questa iniziativa possano aggiungersi anche altri, privati o aziende, per un sostegno duraturo nel tempo”.

 Don Davide Corba, Vicario per la prossimità e Presidente della Fondazione Buon Samaritano (Caritas Diocesana di Concordia – Pordenone) ha inoltre sottolineato: “Ringraziamo del contributo la BCC, attraverso il quale, grazie alla disponibilità della Cooperativa La rossa Pezzata, siamo in grado di ampliare l’offerta di prodotti che l’Emporio Solidale può fornire agli oltre 280 nuclei famigliari che attualmente vi accedono. La modalità che stiamo sperimentando con questa iniziativa ci consente di ampliare la rete di soggetti che si relaziona con l’Emporio e, di riflesso, con le povertà del nostro territorio”.

“In un momento di grande fatica collettiva il segnale di sostegno e condivisione della Bcc Pordenonese e Monsile ha un grande significato e valore­ – ha sottolineato don Davide Schiavon, Direttore della Caritas Tarvisina. “Già in passato, attraverso altre progettualità, la Bcc ha dimostrato attenzione e prossimità al territorio. Questa donazione (finalizzata all’acquisto di carne) a favore delle persone e delle famiglie colpite dalla crisi non solo garantisce il cibo, ma valorizza e sostiene anche la filiera corta degli allevatori del territorio. È un segno prezioso che dona speranza e fiducia, uno squarcio di luce sulle dense nubi che si sono addensate sull’orizzonte della nostra vita. Sempre più sperimento che il bene fatto insieme e fatto bene è generativo di vita nuova. Grazie alla Bcc per questo cammino intrapreso insieme con il desiderio di non lasciare nessuno indietro”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>